Vai al contenuto

Centro Studi Stasa

Rassegna Stampa/Press Review

Le compagnie nigeriane perdono $ 60 mln all’anno per i bird strike – Nigerian airlines lose $60 million annually due to bird strikes.

Dicembre 2023 Le compagnie nigeriane perdono $ 60 mln all’anno per i bird strike Secondo la stampa locale le compagnie aeree della Nigeria subiscono ogni anno ingenti perdite a causa degli impatti con gli uccelli negli aeroporti del paese. L’articolo raccoglie le dichiarazioni dei rappresentanti dei vettori, ciascuno dei quali lamenta i danni subiti ma soprattutto chiede all’autorità nazionale dell’aviazione civile di provvedere all’installazione di dispositivi moderni per l’allontanamento e la dispersione dei volatili. Purtroppo la modernità evocata si limita a dispositivi sonori e sembra di capire che si riferisca ai cannoni a gas, generatori di esplosioni a ritmo cadenzato che dovrebbero spaventare gli uccelli e consentire il sicuro movimento degli aerei. In realtà tali mezzi di dissuasione non sono quasi più utilizzati da nessuna parte, non sono affatto “moderni” e soprattutto non sono neppure efficaci perché non tengono conto dell’assuefazione degli animali, che dopo qualche giorno smettono di spaventarsi. Nigerian airlines lose $60 million annually due to bird strikes. According to local press, Nigerian airlines suffer significant losses every year due to bird strikes at the country’s airports. The article gathers statements from airline representatives, each of whom laments the damages suffered but primarily urges the national civil aviation authority to arrange for the installation of modern devices to scare and disperse birds. Unfortunately, the referenced modernity is limited to sound devices, probably gas cannons, intermittent explosion generators designed to scare birds and facilitate safe aircraft movement. Actually, such deterrents are hardly used anymore, are not truly ‘modern,’ and above all, they are not effective as they do not consider the habituation of the birds that, after a few days, cease to be frightened.”

Leggi Tutto »